The Primate Center
11 2 4 13 28 16 8 10 24 22 17 12 3 1 21 15 9 27 18 6 25 14 26 23 29 5 7 19 20

Il Centro Primati dell’Istc-CNR di Roma: ieri, oggi, domani

Nel 1984 nascono l'Unità di Primatologia e il Centro Primati dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR di Roma grazie ad una convenzione stipulata con il Comune di Roma (Giardino Zoologico e Museo Civico di Zoologia). Nel 2004 è stato inaugurato il nuovo Centro Primati progettato con criteri più moderni mirati a soddisfare le esigenze di ricercatori e cebi. Il Centro occupa un’area di circa 820 mq e comprende recinti esterni e ricoveri interni per le scimmie, una zona servizi e un'area destinata ai visitatori del Bioparco di Roma che possono vedere le scimmie attraverso ampie vetrate.

 

 

Nell’area visitatori sono presenti pannelli didattici con informazioni sulla biologia, l’ecologia, il comportamento dei cebi e le attività di ricerca condotte. Qui è possibile osservare da vicino i comportamenti alimentari, sociali, di gioco e di esplorazione di queste scimmie.

I cebi in natura sono onnivori e integrano la loro dieta prevalentemente frugivora con molluschi, vermi, rettili, uova di uccelli e piccoli mammiferi. L'alimentazione dei nostri cebi prevede frutta e verdura freschi di stagione, cibo pellettato per scimmie sudamericane, uova sode e patate lesse, formaggio fresco, crusca, uova, fiocchi d’avena, vitamine e sali minerali.

 

8094091-sagome-di-scimmieL’arricchimento ambientale

Unit of Cognitive Primatology - tutte le immagini del sito sono protette da copyright 
Unit of Cognitive Primatology: all images are copyrighted